Genzano di Roma

Il più antico documento in cui si rinviene il toponimo "Genzano" è una bolla di Lucio III datata 2 aprile 1183. L'origine del nome "Genzano" è tuttora fonte di discussione. Per alcuni il poggio su cui sorge il paese, posto sul bordo esterno del Lago di Nemi, proseguimento del "Nemus Aricinum", era dedicato alla dea Cinzia ("Cynthia Fanum"), il cui culto era unito a quello di Diana nemorense. Per Nicola Ratti, invece, l'etimologia deriverebbe da fundus Gentiani, cioè dal terreno di proprietà della famiglia romana Gentia.

 

Nelle età precedenti il territorio dell'odierna Genzano ricadeva sotto la giurisdizione di Lanuvium e Aricia, ma verosimilmente non è stato mai sede di alcun centro abitato, sia pur piccolo. Ciononostante, nel territorio genzanese sono stati ritrovati numerosi reperti archeologici latini e romani. È stato ipotizzata anche la presenza, attorno al X secolo, di un piccolo insediamento saraceno al quale sarebbe legata l'introduzione della coltura della canapa.

Genzano fu retto dai Cistercensi senza soluzioni di continuo fino al 1378, allorché venne donato dall'Antipapa Clemente VII a Giordano Orsini quale compenso per servigi ricevuti. Nei successivi due secoli, Genzano conobbe l'alterno dominio dei monaci cistercensi, degli Orsini, dei Savelli e dei Colonna. Nel 1402 in borgo venne completamente distrutto da un incendio e la sua ricostruzione costrinse i Cistercensi ad alienare numerose proprietà.

 

Infine, i Cistercensi nel 1428 vendettero Genzano e Nemi ai Colonna per la cifra di 15.000 fiorini. Nel 1479 fu acquistato dal Card. Guillaume d'Estouteville, protonotaro di Sisto IV per 13.300 ducati, con patto di retrovendita, e alla morte di costui, dai due figli illegittimi Girolamo e Agostino. Nel 1485 passerà nuovamente ai Colonnesi, ma sotto la giurisdizione della Santa Sede. I Colonna reggeranno Genzano per circa 80 anni. Sotto i Colonna Genzano ebbe l'esenzione delle tasse, il che portò a un primo lieve incremento demografico.

 

Benvenuti

welcome

Benvenuti in Argo Bed & Breakfast and Country House, il luogo ideale per andare in vacanza con il tuo cane.

 

 

Argobedandbreakfast è per non fumatori

Il B&B

about us

Argo Bed and Breakfast and Country House è situato nel comune di Lanuvio, all’interno del Parco regionale dei Castelli Romani, a pochi km da Albano Laziale. Collocato nella splendida campagna dei Colli Albani, caratterizzata dalla presenza dai famosi vitigni del Fontana di Papa, abbiamo pensato al nostro B&B come uno spazio ideale dove andare in vacanza con il proprio cane. Qui potrete giocare con lui, rilassarvi e riposare fra una visita e l’altra delle innumerevoli attrazioni naturali, culturali, archeologiche ed enogastronomiche locali.

 

Dove siamo

location

A solo 10/20 minuti in treno dalla Stazione Termini, e 27 km da Roma in auto, al 13 km sulla Nettunense, dopo Cecchina, immersi fra i vigneti del Fontana di Papa.

 

Segnalato su:

top